I cosplayer e le armi… Un piccolo vademecum

Ecco qualche norma di buon senso che i nostri amici cosplayer debbono tenere sempre bene in mente quando entrano in fiera. Più che un decalogo, chiamiamolo un semplice promemoria.

Quello che dice la legge

Posto che La legge vieta la detenzione e il porto (trasporto) di armi senza apposita licenza riportiamo la definizione di armi.

Agli effetti della legge penale, per armi s'intendono:

  1. quelle da sparo e tutte le altre la cui destinazione naturale è l'offesa alla persona;
  2. tutti gli strumenti atti ad offendere, dei quali è dalla legge vietato il porto in modo assoluto, ovvero senza giustificato motivo.

A Cartoomics 2017

Il porto di armi sceniche o bianche realizzate ai soli fini ornamentali, e cioè prive di punta acuminata e filo tagliente, sarà consentito nell’ambito della Fiera purché si tratti di esibizione finalizzata al solo uso scenico facente parte del costume indossato, tale quindi da escludere ogni impiego offensivo.

Le riproduzioni di armi da gioco e armi giocattolo da sparo devono obbligatoriamente riportare il tappo rosso. La canna dell’arma, cioè, deve essere colorata di rosso per almeno 3 centimetri e, qualora la canna non sia sporgente, la verniciatura deve interessare la parte anteriore dell’arma per un pari tratto.

Per quanto riguarda gli archi e le balestre possono essere portati, ma senza frecce e dardi.

In sostanza Cartoomics vi richiede del semplice buon senso nel porto e “utilizzo” delle vostre riproduzioni. Si raccomanda quindi di non cimentarvi in scontri, giochi, combattimenti che possano causare anche accidentalmente pericolo o danno ai vostri amici e alle persone vicine, soprattutto nelle zone affollate.

Buon divertimento!