Area Fumetti – Bis a grande richiesta per AnimeClik e i suoi fratelli

Dopo la positiva esperienza del 2016, AnimeClick.it e i suoi due siti “satelliti” - SerialClick.it e GamerClick.it -tornano a Cartoomics anche nel 2017 con uno stand nell’Area Fumetti del Padiglione 16 e tre incontri in Agorà

AnimeClick.it è il più grande sito italiano esclusivamente dedicato a manga, anime e alla cultura giapponese, online dal 1998. Offre un ampio database con recensioni e opinioni, notizie fresche ogni giorno e una frizzante comunità di appassionati. SerialClick.it, dedicato ai telefilm e alle serie TV americane, e GamerClick.it, dedicato ai videogiochi, sono ben più giovani, ma non meno ricchi di materiale e informazioni.

A Cartoomics 2017 saranno presenti con uno stand (F33) allestito nell’Area Fumetti del Padiglione 16 e con una serie di “conferenze” in programma nelle varie Agorà allestite in fiera.

Il primo incontro è dedicato al mondo dei cartoni animati, non solo giapponesi: Incontra la voce: il doppiaggio svelato dai suoi protagonisti vi illustrerà i segreti e i retroscena del mondo del doppiaggio e avrà come ospite d’eccezione Emanuela Pacotto.

Se preferite i fumetti, in particolare quelli giapponesi, la conferenza Come nasce un Manga è uno di quegli appuntamenti da non perdere, anche in quanto ppropone come ospiti Elenza Zanzi e Federica Di Meo.

Se invece amate i videogiochi, potrete discuterne con gli esperti di GamerClick nella conferenza Final Fantasy XV: evoluzione o involuzione?, dedicata alla storia e all’evoluzione di uno dei marchi più influenti nel mondo videoludico.

Se poi le conferenze non fanno per voi, allo stand AnimeClick potrete trovare giochi gratuiti, in cui potete vincere esclusivi gadget o alcuni manga. Visitando lo stand potrete inoltre pescare, ovviamente gratis, un tappo al giorno dalla "gatto tappiera" e vedere se siete fortunati. Oppure potreste dover rispondere ai quiz e vincere grazie la vostra conoscenza di anime, manga, telefilm e videogiochi.

Ma ecco il dettaglio degli incontri…

AnimeClick, Think Comics e Project Nerd presentano: “Incontra la voce: il doppiaggio svelato dai suoi protagonisti”
Incontro con i protagonisti del doppiaggio italiano, le voci dei nostri eroi e eroine preferite
Ospite Emanuela Pacotto - Moderatore: Alessandro Falciatore
Sabato 4 marzo alle ore 11.30 in Agorà 3

Quante volte abbiamo sentito dire che i doppiatori italiani sono i migliori del mondo? La verità è che questo è un mondo affascinante ma sconosciuto al grande pubblico che curiosamente cresce e vive proprio con quelle voci da sempre. Un lavoro oscuro e ancora pieno di misteri su cui tenteremo di svelare i trucchi e le curiosità. Accompagnati dalla simpaticissima Emanuela Pacotto proveremo a far luce su questo mondo dando anche gran spazio alle domande dei fan. Emanuela Pacotto, attrice e doppiatrice nota soprattutto per avere prestato la propria voce a protagonisti storici tra cui Bulma di Dragonball, Nami di One Piece, Jessie dei Pokemon, Sakura di Naruto, Twilight di My Little Pony, Barbie e tantissimi altri. È sua la voce di numerosi personaggi di celebri videogiochi quali Destiny, League Of Legends, Assassin’s Creed, Diablo 3, Skyrim, per citarne solo alcuni. Nel 1986 ha interpretato il ruolo di Marika in “Love me Licia”, la versione in carne e ossa del cartone animato “Kiss me Licia”. Ha vinto 2 Oscar del doppiaggio nella categoria "Premio del Pubblico" al Gran Galà del Doppiaggio 2007 come “Miglior Voce Femminile” e “Miglior Doppiaggio di Anime” (Naruto). Ha partecipato al “Japan Anime Live”, il più grande show europeo sugli anime prodotto interamente dal Giappone ed è stata la protagonista del concerto “iDOL – AMBITION Live Concert” in cui, unica in occidente, ha cantato famose sigle originali in Giapponese. Quest’anno diventa la protagonista nell’attesissimo film CENSORS presentato in anteprima mondiale esclusiva a Lucca Comics & Games. Poliedrica artista è lei stessa una vera fan dei cartoni animati ed è molto attiva sui social nei quali conta decine di migliaia di followers con video che superano le trecentomila visualizzazioni

GamerClick presenta: "Final Fantasy XV: evoluzione o involuzione?"
30 anni di Final Fantasy, dall'epoca degli 8 bit all'ultimo capitolo della saga. Come si è arrivati a Final Fantasy XV? Cosa si è perso per strada e cosa si è acquisito?
Incontro tenuto da Massimo Burzi, Silvia Loiarro e Federico Leorato
Sabato 4 marzo alle ore 14.15 in Agorà 1

Cosa è cambiato dal primo capitolo, uscito in Giappone nel 1987 su Nintendo Entertainment System, ad oggi? Le grandi differenze nel battle system, come il sistema a turni classico dei giochi di ruolo si sia evoluto in uno più orientato all'azione, il tutto in un mondo sempre più aperto e libero per il giocatore. La storia del brand, la fantasia finale di Hironobu Sagakuchi passa da esclusiva Nintendo, limitata al mercato giapponese, a titolo iconico per le macchine Sony sbarcando finalmente anche nel mercato europeo e facendo conoscere al grande pubblico i jrpg, genere fino ad allora quasi sconosciuto in Europa. L'epoca moderna dei Final Fantasy: come un storia da giocare da soli si apre all'online, la serializzazione della saga e l'addio alle storie autoconclusive, l'introduzione di universi cross mediali dove bisogna giocare, guardare film ed anime e leggere novel per scoprire tutto di una storia. Evoluzione dei personaggi, da anonimi pupazzi fino a diventare testimonial per le case di moda. Antagonisti carismatici, da semplici cattivi a personaggi simbolo dell'immaginario degli appassionati a tal punto da rivaleggiare con i protagonisti. Cosa ci riserva il futuro della serie? Possibili evoluzioni future per un brand con 30 anni di storia sulle spalle ed un ultimo capitolo molto controverso. Vale ancora la pena di investire budget enormi, spezzettando la storia tra vari media, e generare tanto hype tra i fan o è una strategia controproducente?

Animeclick presenta: “Come nasce un Manga”
Ospiti: Elenza Zanzi e Federica Di Meo - Moderatore: Alex Ziro
Domenica 5 marzo alle ore 16.15 in Agorà 2

Quando leggiamo un manga che ci colpisce dritti al cuore, proviamo un'emozione che è la croce e delizia di ogni lettore. Parliamo di quella febbrile, fastidiosa impazienza che ci coglie non appena voltiamo l’ultima pagina, causata dal desiderio di avere subito tra le mani il volume successivo. Eppure le leggi dell'editoria sono crudeli. Ci fanno attendere uno, due, tre, sei mesi, a volte addirittura un anno. Cosa accade in tutto questo tempo? La lavorazione di un manga è un processo che comporta numerose fasi e, proprio come in una storia che ci rispetti, ci sono protagonisti, comprimari, ostacoli, imprevisti ed emozionanti colpi di scena. Nel corso di una conferenza evento organizzata da Animeclick che si terrà domenica xx marzo alle ore 16:45 al Cartoomics di Rho-Milano (Agorà 2) a svelarci i segreti del dietro le quinte saranno Elena Zanzi (nome d'arte Liza E. Anzen) e Federica Di Meo, rispettivamente sceneggiatrice e disegnatrice del fumetto in stile manga Somnia. Giunto a quota due serie (Artefici di sogni e Il gioco del serpente) un light novel (La notte dei nove desideri) e un volume a colori in lavorazione, quello di Somnia è un universo complesso e variegato in cui la magia esiste ed è regolata da leggi precise. I somnia, artefatti in grado di realizzare qualsiasi desiderio, sono al centro di un'appassionante saga in cui vengono affrontati intriganti interrogativi sulla natura dei desideri e dei sogni. Elena e Federica ci condurranno per mano alla scoperta di metodi, strumenti e tempi di lavorazione di un volume, dalla scrittura della sceneggiatura fino al controllo degli impaginati prima della stampa, e risponderanno alle curiosità dei partecipanti. Questo incontro è da iscriversi all'interno dell'intento, da parte di Animeclick, di divulgare una cultura del fumetto che porti i lettori a conoscere in profondità il processo di nascita delle opere di cui a loro giunge in mano il risultato finale. Si dice che l'amore nasca dalla conoscenza. Quale occasione migliore, quindi, per rendere più intenso il legame con le vostre opere del cuore?