Self Comics – La realtà spiegata ai bambini dal nuovo fumetto delle “Gialli d’uovo”

Un trio tutto rosa, un micromondo di simpatici pennuti, una lettura piacevole e istruttiva… Il progetto autoprodotto di Silvia e Paola Di Martino e di Debora Scarico si propone di raccontare ai bambini fatti e fattacci del mondo reale utilizzando il linguaggio della fantasia e gli animali, i colori e i fumetti. Nell’area “indie” di Cartoomics 2017 verrà presentato il primo numero di questa interessante serie a fumetti dedicata ai più piccoli.

Le Gialli d’uovo sono un trio tutto rosa, costituito da due amiche e una sorella:

Silvia Di Martino, fondamentalmente naturalista e archeozoologa, ma dotata di estro artistico, che manifesta nell’illustrazione, nel fumetto e nella pirografia.

Paola Di Martino, fondamentalmente prof, impegnata nella didattica inclusiva, ma aspirante autrice per bambini.

Debora Scarico, fondamentalmente tipografa, ma votata alla scrittura creativa e al disegno fumettistico e illustrativo.

Il trio sarà presente nell’Area Self Comics di Cartoomics 2017 (Pad. 16; Tav. 61) per presentare il proprio progetto di un fumetto seriale che ha lo scopo di raccontare ai bambini - affrontando problematiche attuali e utilizzando il linguaggio della fantasia e gli animali, i colori e i fumetti - il perché di fatti e fattacci, di ecologia, di educazione alla cittadinanza, di attualità, ma anche di sentimenti e di valori universali.

Il tutto ambientato all’interno di un college, il “Chicken College”, un micromondo di simpatici pennuti, dove accadono fatti di ordinaria “animalità”, per risolvere i quali è necessario ricorrere all’astuto Sherlock Coque. Una lettura piacevole che fa riflettere e accompagna i giovani lettori nella crescita, proponendo spunti di riflessione sul mondo che comincia ad aprirsi ai loro occhi, attraverso una serie di storie realistiche e allo stesso tempo fantastiche.

Alla fine della trama di ogni numero, saranno inseriti una scheda didattica, che illustrerà brevemente un soggetto naturalistico presente nel testo, e un gioco linguistico di arricchimento lessicale.

Il numero “Zero”

A caratteri cubitali, sull’”Eco del Pollaio” è comparsa la notizia che al prestigioso Chicken College, per conseguire il diploma da Ovaiola, le gallinelle erano costrette a posare spiumate per la rivista “Play coque” davanti all’obbiettivo di Polliviero Toscani. Scende in aia il famoso ispettore Sherlock Coque, che con maestria conduce le indagini e risale al responsabile, il direttore del college, l’impunito Casauova.

In vendita allo stand

In occasione di Cartoomics saranno messe in vendita copie del primo numero del fumetto seriale “Gialli d’uovo” e oggetti artigianali aventi per tema le galline o i protagonisti del fumetto.